www.cioccoburro.it

Per scoprire le mie nuove ricette, commentarle e condividerle, vieni sul nuovo sito web!

mercoledì 14 dicembre 2011

Pasta per Pane e Pizza

La pasta per pane e pizza è la classica ricetta di base per realizzare appunto pizze, pizze ripiene ma anche pane e panini! La chiave per la buona riuscita di questo impasto è la lievitazione, quindi è consigliabile prepararlo il pomeriggio per la sera. Questa è una ricetta molto semplice da preparare, e tenendo a mente alcuni piccoli accorgimenti otterrete un impasto senza eguali!

Difficoltà: Preparazione: Lievitazione: Dosi: Costo:
Bassa 20' 1-2 ore 1,5 kg Molto basso
   

Ingredienti


Per 4 pizze tonde del diametro di 30 cm
  • 1 kg di farina bianca (tipo 00)
  • 500 ml di acqua minerale naturale*
  • 50 g di lievito di birra fresco
  • 1 cucchiaino di zucchero (8 g)
  • 1 cucchiaio di sale (20 g)
  • 4 cucchiai abbondanti di olio extra vergine d'oliva
           
    Procedimento
      
    Scaldare leggermente l'acqua che dev'essere tiepida e non calda, versarne una parte in una ciotolina insieme al lievito di birra e allo zucchero. Mischiare il tutto con un cucchiaino finché lievito e zucchero non saranno completamente sciolti. Nella restante acqua sciogliere il sale e unire l'olio evo (questo passaggio è importante perché sciogliendo il sale, quest'ultimo non ostacolerà la lievitazione).
           
      
    In una ciotola grande unire la farina, fare una conca al centro e unire il composto di lievito disciolto. Versare anche il composto di olio e sale. Iniziare a impastare gli ingredienti con un cucchiaio...
       
      
    ...Fino ad unirli insieme in una massa che dovrà risultare molto morbida. Spostare il composto ottenuto su un piano di lavoro leggermente infarinato (ma se preferite non sporcare il piano potete continuare a lavorare nella ciotola) e impastare secondo questi passaggi: spingendo con il gomito schiacciare la pasta al centro [1];
     
      
    ripiegare la pasta su se stessa [2]; ruotare la pasta di mezzo giro [3]; continuare a impastare ripetendo sempre i passaggi [1], [2] e [3] [4]. Non temete, non è nulla di complesso: man mano che si acquisisce manualità questa serie di movimenti verranno in modo spontaneo e naturale.
       
      
    Continuare a impastare in questo modo, per almeno 10' minuti fino ad ottenere una pasta morbida e liscia. Mettere l'impasto ottenuto in una ciotola leggermente infarinata, coprirlo con un canovaccio pulito e lasciare lievitare in un ambiente tiepido (a circa 28-30° C.) e privo di correnti d'aria, l'ideale è nel forno spento con solo la luce accesa. Far lievitare per almeno 1-2 ore ovvero fino a quando l'impasto avrà più che raddoppiato di volume. Trascorso il tempo di lievitazione, stendere e/o dare forma alla pasta per pane e pizza ottenuta e, se possibile, lasciarla lievitare un'altra mezzora (sempre nel forno spento con solo la luce accesa) prima di cuocerla!
       
    Preparazione e cottura di una pizza
    Stendere q.b. di impasto in una teglia leggermente oleata (e se possibile lasciare riposare per mezz'ora: in questo modo la pasta lievita e diventa più facile stenderla meglio). Preriscaldare il forno ventilato a 200° (o statico a 220°) e mettere la griglia nella parte più bassa del forno. Farcire la pizza con gli ingredienti che si preferisce (sbizzarrite la fantasia!) e infornare per 10-15 minuti, prima di estrarla verificare che si sia ben dorata al di sotto sollevandola con l'aiuto di un utensile piatto. Gli ultimi 2-3 minuti di cottura unire la provola fresca o la mozzarella (preventivamente tritata e lasciata scolare) e lasciare sciogliere in forno. Non resta quindi che sfornare e servire la vostra golosissima pizza!
         
    Suggerimenti
    Per un impasto più leggero dimezzare la dose di lievito e raddoppiare il tempo di lievitazione!
    E' possibile sostituire il lievito di birra fresco con il lievito di birra disidratato, tenendo a mente questa proporzione: 25 g di lievito di birra fresco corrispondono a circa 7,5 g di lievito di birra disidratato. Il lievito di birra disidratato andrà mischiato alla farina anziché all'acqua.
    Al posto della farina 00 si può usare tranquillamente la farina 0 o la manitoba.
    Per una pizza più rustica e croccante sostituire 200-300 g di farina bianca con la stessa quantità di farina di semola di grano duro rimacinata!
           
    *Nota

    Può capitare che la quantità di acqua necessaria vari dalla dose standard (50% del peso della farina). Ciò è dovuto dall'effetto dell'umidità sulla farina o dalla qualità di farina utilizzata: è possibile quindi che di volta in volta servirà più o meno acqua per legare insieme l'impasto. Tenete quindi a portata di mano un bicchierino di acqua tiepida in più da unire (con parsimonia) nel caso l'impasto risultasse duro e secco.

    Nessun commento:

    Posta un commento

    I commenti non sono più attivi, puoi commentare le ricette sul nuovo sito www.cioccoburro.it ...Seguimi!

    Nota. Solo i membri di questo blog possono postare un commento.